Giro dell'Argentera

Valle Gesso (CN)

4 tappe


Presentazione

La cima Sud dell'Argentera (3297 m) è la montagna più alta delle Alpi Marittime. Si trova in valle Gesso, una valle breve ma assai ramificata il cui imbocco si trova a Borgo San Dalmazzo, semplicemente Borgo per il locali. Il giro dell'Argentera è un breve trekking ad anello di 4 giorni che rimane sempre in valle Gesso e attraversa alcune di queste ramificazioni. È un giro di alta montagna: solo il primo giorno per un'ora e mezza si cammina in mezzo al bosco, dopodiché gli ambienti più comuni sono i macereti e le pietraie di alta quota, anche se non mancano le praterie fiorite. Montagne in larga misura austere ed affascinanti. Non si incontrano difficoltà particolari, in quanto si cammina a lungo su ampie mulattiere, spesso di origine militare, in ottime condizioni di manutenzione. I bivi sono tutti segnalati da cartelli o, in alta montagna, da scritte sulle rocce. Solo la seconda tappa si svolge in gran parte su un tracciato senza sentiero, ma è ben segnalata con tacche colorate ed ometti, per cui nei giorni di bel tempo non presenta problemi di orientamento. Si incontrano poi moltissimi laghi (tutti i giorni ce ne sono almeno due), posti in luoghi dall'aspetto molto diverso tra di loro.
Il clima di questa valle è diverso da quello delle altre zone delle Alpi occidentali. Una particolarità che ho notato nella mia breve permanenza, è che le nubi di calore estive non provengono dalla pianura come capita altrove, ma da Sud, dal litorale nizzardo. In effetti la vicinanza col mare marca la distribuzione della piovosità lungo l'anno: mentre di solito l'estate alpina è umida, qui si hanno due picchi di preciptazioni in primavera e in autunno, con un'estate più secca ma con nebbie sulle alte cime per l'afflusso di aria umida dal Mediterraneo.
I rifugi sono tutti molto accoglienti: alcuni sono più moderni di altri, ma in tutti il trattamento è eccellente.

Si parte e si conclude alle Terme di Valdieri, dove volendo ci si può fermare un giorno in più a fare i bagni. Si può arrivare alla partenza con i mezzi pubblici: c'è un'autolinea che dalla stazione ferroviaria di Cuneo porta direttamente alle Terme. Gli orari sono pubblicati in questa pagina; a luglio e agosto sono molto comodi.
Il giro può essere svolto in entrambi i sensi. Qui è descritta la versione oraria, che ha dislivelli distribuiti meno uniformemente, ma alcuni vantaggi logistici: i principali sono che nella seconda tappa si attraversano i nevai ripidi al pomeriggio, quando la neve è più molle, e che nella terza si arriva ai laghi di Fremamorta all'ora di pranzo anziché a metà mattina.

Tappe

Tappa 1: Terme di Valdieri-Rif. Genova
Tappa 1: Terme di Valdieri-Rif. Genova
Tappa 2: Rif. Genova-Rif. Remondino
Tappa 2: Rif. Genova-Rif. Remondino
Tappa 3: Rif. Remondino-Rif. Questa
Tappa 3: Rif. Remondino-Rif. Questa
Tappa 4: Rif. Questa-Terme di Valdieri
Tappa 4: Rif. Questa-Terme di Valdieri